Skip to Main Content
Levi, Ray & Shoup, Inc.

Chrome OS e la stampa con le soluzioni LRS

Language Options

Presentazione di Chromebook

Nel 2011 Google introdusse un nuovo e rivoluzionario concetto di workstation per gli utenti. I dispositivi Chromebook sono totalmente orientati al cloud e supportano le applicazioni Web di Google (Google Suite, Google Drive, ecc.). Negli Stati Uniti, questo nuovo tipo di dispositivi è stato rapidamente adottato dal sistema scolastico e da altri settori che richiedevano un computer versatile e di facile gestione.

Di recente, LRS ha contattato un numero crescente di aziende interessate ad adottare questa novità con l’obiettivo di:

  • ridurre l’ingombro in locale grazie al massiccio spostamento di servizi e risorse nel cloud;
  • gestire l’intero parco di dispositivi da un’unica struttura Web nel cloud: la console di amministrazione per Chrome Enterprise;
  • avviare una strategia di tipo CYOD (Choose Your Own Device): qualsiasi dispositivo acquistato al dettaglio, una volta registrato diventa un dispositivo aziendale completamente gestito.

La stampa con Chrome OS

Con l’introduzione dei Chromebook è stata introdotta anche una modalità di stampa innovativa: Google Cloud Print (GCP). Si tratta di una nuova concezione di stampa da Internet attraverso i server di Google. Sembrava una soluzione ben concepita per le applicazioni in hosting nel cloud, ma in realtà non è mai andata oltre la fase beta, e Google ha annunciato l’intenzione di renderla obsoleta interrompendone il supporto alla fine di dicembre 2020.

L’altra opzione di stampa offerta dai Chromebook è un approccio più tradizionale, che si avvale dei componenti del sistema operativo completamente gestiti dal browser Chrome. Analogamente ad altri aspetti dell’ecosistema dei Chromebook, è possibile configurare le stampanti attraverso l’infrastruttura su cloud di Google Enterprise. In questo modo gli amministratori possono definire le stampanti dell’intera azienda, e gli utenti sono in grado di trovare e implementare facilmente le stampanti sul proprio Chromebook.

È a questo punto della storia che prende l’avvio la collaborazione tra Google e LRS per ideare a una soluzione in grado di sostituire Google Cloud Print. I clienti che necessitano di un’opzione per stampare da Google Enterprise in un ambiente di stampa multi-piattaforma e multi-applicazione possono usufruire della comprovata infrastruttura che i clienti di LRS utilizzano da decine di anni.

Chrome OS e la stampa con LRS

Quando è stata annunciata l’interruzione del supporto per GCP, i team di LRS e di Google hanno iniziato a eseguire test e ad integrare i propri prodotti per offrire ai clienti il meglio di entrambi. Il lavoro si è svolto nelle seguenti aree:

Stampa sicura/Stampa pull printing: Google ha sviluppato una nuova opzione per fornire file e attributi di stampa al server LRS in modo sicuro. In questo modo la piattaforma LRS è in grado di consegnare in sicurezza i lavori di stampa provenienti da Chromebook (dove la sicurezza è affidata agli account Google) al tradizionale mondo della stampa professionale, dove la sicurezza è invece affidata a servizi LDAP o Microsoft Active Directory separati. La soluzione LRS consente l’uso in contemporanea sia delle credenziali utente di Google che di quelle di Active Directory.

Auditing e report: grazie alle informazioni ottenute con le nuove opzioni di Chrome OS, l’agente LRS implementato sulla stampante semplifica il tracciamento accurato a livello di pagina dell’attività di stampa. Ciò consente il consolidamento unico di informazioni funzionali e tecniche per la stampa da Chromebook e non.

Integrazione estesa a livello enterprise: questa collaborazione ci ha permesso di testare il funzionamento dei Chromebook con molte delle potenti funzionalità offerte dalla piattaforma di gestione dell’output di LRS. Per esempio, gli utenti possono:

  • eseguire in automatico stampa e post elaborazione (come forzare la stampa fronte/retro o l’uso di un determinato cassetto di uscita, aggiungere filigrane o timbri digitali e così via);
  • eseguire scansioni da stampanti multifunzione salvando i documenti nello spazio Google Drive di un utente;
  • eseguire stampe da sessioni utente ospitate su VDI (integrazione con i prodotti Citrix);
  • eseguire stampe da applicazioni aziendali quali SAP e altri sistemi back-end.

Risultato

Questa riuscita campagna di integrazione e test ci ha permesso di dimostrare che i prodotti Google e di LRS possono operare in sintonia. Inoltre, ha dimostrato la sinergia esistente tra la soluzione LRS e le funzioni di Google Enterprise in essere, con i vantaggi descritti in un recente articolo del blog di Google.

LRS ora è elencata tra i partner del programma Chrome Enterprise Recommended ed è presente anche nella pagina di Google “Eseguire la migrazione da Cloud Print”. LRS dispone anche di una pagina contenente informazioni su Chromebook dal titolo “Printing with Google Chromebooks and LRS Enterprise Output Management” (Stampare con i Chromebook di Google e la gestione dell’output aziendale di LRS) disponibile qui.

LRS e Google collaborano con impegno per garantire a utenti e amministratori ambienti desktop sempre più semplici, un dispositivo Chromebook e una stampante per volta.

Back to Posts