Skip to Main Content
Levi, Ray & Shoup, Inc.

Il lavoro da casa - Seconda parte

Language Options

In un recente articolo, ho parlato dei problemi, che ormai conosciamo tutti, relativi al lavoro da casa o agli ambienti di lavoro remoto, e che si presentano in particolare per la stampa da applicazioni back-end, non desktop. Il client LRS Affiliate Print consente di gestire un dispositivo remoto compatibile con la rete in modo molto simile a qualsiasi altra stampante definita da VPSX. In questo articolo parlerò della stampa in alcuni altri scenari di lavoro da casa o a distanza.

Stampante collegata in rete

VPSX Printer Driver Management (PDM) può essere utilizzato negli ambienti studio-ufficio se la stampante è collegata alla rete domestica e un VPSX centrale ha una definizione di “stampa diretta” per la stampante con l’indirizzo di rete dello studio-ufficio. La stampante potrebbe essere definita dall’utente tramite Printer Locator o Printer Portal, o da un amministratore che utilizza la soluzione Virtual Session Printer Agent (VSPA).

Questo richiederebbe che il desktop Windows disponga di una connessione VPN nella rete su cui viene eseguito il server VPSX, e che siano installati (con le autorizzazioni appropriate) i client PDM e VSPA (se usati). I lavori di stampa degli utenti sarebbero registrati centralmente, in un’ottica di audit, analisi e reportistica.

Stampante (USB) collegata localmente

VPSX Windows Client consente a un server di stampa centrale VPSX di accedere a stampanti altrimenti inaccessibili, e inoltre aggiunge una coda di stampa Windows personalizzata. Windows Client può essere installato sul PC dell’utente, consentendo al server VPSX di consegnare i documenti a qualsiasi stampante collegata a tale workstation.

L’uso dei software VPSX/Workplace o VPSX/Enterprise in una postazione centrale, consente di creare una coda di stampa per ciascun lavoratore remoto (cioè con un rapporto 1:1). Inoltre occorre definire un driver di stampa locale e una coda di stampa Windows sul desktop di Windows.

Questo approccio può essere pensato come una staffetta, in cui VPSX Windows Client Windows esegue l’ultima tappa per accertare che il documento passi il traguardo (ossia il cassetto di uscita della stampante USB). Ma come negli scenari descritti in precedenza, il server di stampa VPSX ha comunque la possibilità di monitorare lo stato della stampante di Windows remota, e può visualizzare in modalità remota i lavori in coda e lo stato della stampante nell’interfaccia amministratore VPSX basata sul Web. L’installazione del componente VPSX/PDM sul computer dell’utente finale consente al sistema di acquisire i dati di stampa locali a fini di audit

Printing from home with LRS Software


I lavori di stampa dell’utente sono tracciati centralmente in un’ottica di audit, analisi e reportistica

Quando si utilizza VPSX Windows Client:

  • I documenti possono essere consegnati a una qualsiasi stampante collegata a Windows (parallela, USB o di rete).
  • L’operatore VPSX può monitorare lo stato della stampante remota, visualizzare i lavori in coda in modalità remota, arrestare/avviare la stampante remota e controllare a distanza i lavori in coda (pausa, rilascio, eliminazione e altro).
  • L’utente può selezionare la stampante Windows di destinazione, bloccare la consegna dei documenti e specificare un limite di larghezza di banda per la consegna dei dati di stampa.
  • Il server di stampa di trasmissione può anche indicare esplicitamente il nome della stampante Windows di destinazione sulla stazione di lavoro ricevente, che prevarrà sulla stampante selezionata dall’utente.
  • La compressione e la crittografia sono supportate tra il server di stampa e il client Windows.
  • L’utente Windows riceverà notifiche pop-up di consegna del documento e delle azioni dell’operatore.

Per saperne di più su queste o altre soluzioni di stampa LRS, contattate il personale presso la vostra filiale LRS locale. Saremo lieti di spiegarvi i dettagli tecnici e organizzare un test drive.

Back to Posts