Skip to Main Content
Levi, Ray & Shoup, Inc.

Come si stampano i codici a barre 2D (QR Code e DataMatrix) da SAP?

Language Options

Ogni azienda deve poter creare e trasmettere, sia in formato cartaceo che elettronico, i documenti di supporto ai principali processi aziendali. Alcuni documenti verranno letti da persone, ma altri dovranno essere letti da macchine. I codici a barre sono attualmente il metodo più diffuso di codificare informazioni in un formato leggibile dalle macchine. SAP, uno dei maggiori produttori di applicazioni aziendali sul mercato, conosce bene le esigenze dei clienti quando si tratta di supportare la stampa di codici a barre da SAP.

Le applicazioni SAP hanno in nativo la capacità di creare documenti contenenti codici a barre tradizionali e, se è disponibile un dispositivo adeguato, stamparli non pone problemi. Purtroppo, però, per la stampa dei codici a barre 2D le cose cambiano. Con la nuova tecnologia dei codici a barre per Smart Forms, SAP fornisce il supporto per i codici a barre 2D DataMatrix PDF417 limitatamente allo strumento Smart Forms e a una serie di stampanti selezionate. Tuttavia, questo supporto non è esteso agli altri codici a barre 2D. Come si possono stampare codici a barre 2D come DataMatrix, QR Code o Aztec dalle applicazioni SAP?

Esistono vari approcci per creare codici a barre 2D a partire dalle applicazioni SAP:

  • Applicazioni per codici a barre PostScript

    Utilizzando la tecnologia PostScript è possibile scrivere procedure per la creazione di codici a barre 2D come DataMatrix o QR Code. Questo metodo impiega particolari tipi di dispositivi e controlli di stampa SAP e logicamente funziona solo quando si stampa su periferiche PostScript.
  • Uso di un servizio Web per il rendering

    La programmazione in ABAP permette di inviare i dati dei codici a barre a un servizio Web di rendering, come le API dei servizi Google, e ricevere in cambio un’immagine del codice a barre. Per vedere come funziona, fate clic su questo collegamento: 

    http://chart.apis.google.com/chart?chs=200x200&cht=qr&chld=|1&chl=Hello world!

    Per i documenti aziendali business-critical questo è un problema, perché i dati devono essere inviati a un’azienda esterna e il servizio deve essere sempre disponibile per portare a termine la creazione del documento. L’immagine deve essere reimportata nell’applicazione SAP e, a seconda del formato, convertita in un formato utilizzabile. Inoltre, il processo aziendale dipende dalla disponibilità del servizio. Google, ad esempio, ha introdotto una politica che gli permette di interrompere il servizio in qualsiasi momento senza preavviso.
  • DLL di codici a barre esterni per server di stampa Windows

    Analogamente a quanto avviene per i codici a barre tradizionali, esistono DLL di codici a barre che consentono di generare codici a barre 2D attraverso un servizio di stampa Windows. L’approccio è valido con molte stampanti diverse, ma richiede l’uso di server di stampa Windows.
  • Moduli ABAP di terze parti

    Alcune aziende terze offrono moduli ABAP in grado di generare immagini del codice a barre 2D desiderato all’interno dell’ambiente SAP.

LRS offre anche soluzioni per la gestione dell’output altamente scalabili e indipendenti dalla piattaforma per il controllo del flusso di lavoro e della stampa documentale nelle organizzazioni globali. Oltre al controllo delle stampanti e alla trasmissione dei documenti, il software gestisce le regole per la trasmissione e le eventuali modifiche documentali.

LRS offre una serie di strumenti e funzionalità di automazione dei processi documentali che permettono la stampa di codici a barre 2D come Aztec, DataMatrix, Maxicode o QR Code. Non è richiesto altro software, né nelle applicazioni SAP né altrove. I dati relativi ai codici a barre SAP possono essere inviati sotto forma di metadati oppure sotto forma dell’effettivo contenuto del documento. Le regole di elaborazione permettono al software di identificare i dati attraverso attributi quali la posizione nella pagina o il font utilizzato per la stampa. In alternativa è possibile estrarre i dati direttamente dai metadati del documento.

Quindi, la soluzione LRS genera l’immagine del codice a barre appropriata e la posiziona nella pagina. In questo modo, le aziende possono stampare i codici a barre da vari tipi di stampante, indipendentemente dalle funzionalità native di gestione dei codici a barre o dai font installati. L’approccio LRS, basato su standard:

  • Supporta un’ampia varietà di stampanti
  • Funziona su tutte le principali piattaforme
  • Riduce al minimo le modifiche alle applicazioni in ambiente SAP
  • Riduce il carico di lavoro sui server delle applicazioni SAP
  • Gestisce contemporaneamente formattazione e stampa dell’output proveniente da applicazioni SAP e non SAP
  • Non dipende da servizi esterni
  • È totalmente supportato da Unicode
  • Comprende funzionalità di localizzazione e correzione errori, completamento stampa, feedback di stato, contabilità e generazione di report

Implementare la stampa di codici a barre Smart Form di SAP e altri tipi di formati leggibili dalle macchine è tutt’altro che semplice. I tecnici di LRS mettono a vostra disposizione anni di esperienza nel guidare i clienti attraverso tutte le opzioni e gli approcci alla stampa disponibili. Potete contattarci in qualsiasi momento, saremo lieti di aiutarvi.

Back to Posts